Diastasi Addominale e Ginnastica Ipopressiva

Diastasi Addominale e Ginnastica Ipopressiva

Diastasi Addominale e Ginnastica Ipopressiva 150 150 Wab Lab

Relazione tra Diastasi Addominale e Ginnastica Ipopressiva.

Cos’è la Diastasi Addominale?

La Diastasi Addominale è la separazione eccessiva della parte destra dalla parte sinistra del muscolo Retto Addominale. Si verifica in gravidanza a causa di influssi ormonali volti a provocare la dilatazione della cavità addominale per accogliere l’utero in crescita.

La “linea alba”è la fascia che separa la parte destra dalla parte sinistra del Retto Addominale. Essa è formata da tessuto connettivo, poco elastico ma molto resistente. Se si rompe è difficile che torni nella condizione iniziale.

Se si risolve entro 12 mesi dal parto, la Diastasi è considerata una situazione Fisiologica. Se ciò non accade bisogna tenere sotto controllo la situazione e cominciare a fare qualcosa per risolvere il problema.

http://www.diastasidonna.it/la-diastasi-cose-e-come-riconoscerla/

Cos’è la Ginnastica Ipopressiva?

Un nuovo metodo di riprogrammazione posturale globale creato dal dott. Marcel Caufriez, che ci permette di tonificare la fascia addominale e il pavimento pelvico mentre riequilibriamo la statica della colonna vertebrale.

 La Ginnastica Addominale Ipopressiva è quindi una ginnastica posturale, riporta equilibrio tra i muscoli della catena anteriore (migliora il tono) e quella posteriore (diminuisce la tensione).

Sono esercizi in cui  non aumenta la pressione intra-addominale per effetto del rilassamento  del diaframma toracico. Si crea così una sinergia tra diaframma toracico, muscoli del pavimento pelvico e della fascia addominale.

Perché è indicata nei casi di Diastasi?

Diastasi Addominale e Ginnastica Ipopressiva

La Diastasi dei retti addominali si manifesta in tutti quei casi in cui siamo in presenza di una ipotonia importante della fascia addominale, quindi il trattamento migliore sarà basato su una attivazione delle fibre toniche. La questione di base è chiarire quali fibre muscolari siano responsabili del tono di un muscolo e in particolare della fascia addominale.

Per comprendere cosa sia il tono muscolare basta pensare a cosa succede alla fascia addominale  di una persona che si trova sdraiata, seduta o in piedi. Possiamo notare che c’è una attivazione involontaria, riflessa che permette ai muscoli  di svolgere la loro funzione di sostegno, protezione e contenimento degli organi addominali e pelvici. La Ginnastica Addominale Ipopressiva è rappresentata da un insieme di esercizi  che provocano una diminuzione della pressione intra-addominale e un’attivazione tonica dei muscoli del pavimento pelvico e della fascia addominale

Quindi:

  • Tonifica i muscoli  della fascia addominale, senza aumentare la pressione sugli organi interni del bacino.
  • Rende la fascia addominale competente nella gestione degli aumenti di pressione.
  • Migliora la diastasi dei retti addominali
  • Attiva in forma riflessa i muscoli del pavimento pelvico, la base di appoggio degli organi pelvici.
  • Riequilibra le catena muscolari anteriore e posteriore.
  • Decomprime i gangli linfatici della pelvi migliorando la circolazione delle gambe.
  • Previene la discesa degli organi della pelvi o evita che ciò continui. Previene l’incontinenza urinaria.

Cosa differenzia la Ginnastica Ipopressiva dagli altri approcci alla Diastasi ?

Quando si esegue un esercizio addominale classico (tipo crunch), si lavora principalmente sulla forza, sulle fibre fasiche, volontarie. Spesso si produce un aumento della curva lombare e della pressione addominale, generando una spinta della pancia verso avanti e verso il basso: il retto dell’addome si contrae per evitare un ulteriore aumento della curva che si sta producendo a livello lombare e perciò possiamo sentire che si indurisce e trema, ma lo stiamo facendo lavorare in allungamento.

Questa spinta:

  • Produce un movimento dell’addome verso fuori e non verso l’interno, provocando uno stiramento della fascia addominale.
  • Sposta gli organi interni verso il basso. Questa è una delle cause per cui le donne che praticano sport, specialmente se esercitano molto i muscoli addominali, hanno più problemi di incontinenza.
  • Aumenta il rischio di ernia inguinale, addominale e di Diastasi dei retti dell’addome.
  • Comprime i dischi intervertebrali con il rischio di ernia discale, lombalgia, sciatalgia.

Il tipo di esercizio applicato ad un  muscolo deve sempre tenere presente l’obbiettivo che si intende raggiungere (aumento di forza, contrazione volontaria o  aumento del tono, contrazione involontaria) e la funzione del muscolo stesso ( muscolo scheletrico, volontario, muove il corpo nello spazio. Muscolo parietale, involontario, contiene e protegge i visceri). Allenare una fascia addominale attraverso esercizi fasici, volontari, porta inevitabilmente ad una diminuzione ancora più importante del tono.

Ipopressiva è solo per l’addome o anche per distretti come il 
pavimento pelvico? 

L’essere umano è un insieme di sistemi in relazione tra loro e con l’ambiente che lo circonda. Non si può pensare che lavorando su una parte del corpo, tutto il resto non ne abbia un effetto. In particolare, parlando di postura, non si può scordare che esiste una stretta relazione tra diaframma toracico, fascia addominale, pavimento pelvico e muscoli spinali profondi.  Per questo motivo la Ginnastica Ipopressiva è definita come una Riprogrammazione Sistemica Funzionale Globale.

Please follow and like us:
error

Subscribe for free resources and news updates.

Your Name *

Your Email *

Vieni a provare le nostre attività!

Contattaci

Indirizzo:
Viale Europa 115, Firenze – IT

+39 335 547 1835
+39 338 734 6009
E-mail: info@wave-lab.it

All Rights Reserved 2019 ® Wave Laboratorio del Movimento – GYROTONIC® and GYROKINESIS® are registered trademarks of Gyrotonic Sales Corp and are used with their permission.